micropigmentazione
micropigmentazione

Micropigmentazione

La micropigmentazione è una tecnica che viene impiegata generalmente nel settore estetico per migliorare il proprio aspetto, per correggere piccole imperfezioni o asimmetrie del volto, specialmente per quanto riguarda la forma di sopracciglia, occhi e labbra.

nella micropigmentazione

ì campi di applicazione si estendono anche alla sfera del paramedicale, che prende in considerazione la micropigmentazione come trattamento complementare all’ intervento chirurgico nella definizione dell’areola mammaria dopo la relativa ricostruzione e nella ripigmentazione di cicatrici e bruciature.

la micropigmentazione

viene impiegata anche per sopperire al disagio psicologico in pazienti affetti da problemi dermatologici quali la vitiligine (attraverso la colorazione delle chiazze prive di pigmentazione) e l’alopecia (attraverso l’infoltimento del cuoio capelluto e delle sopracciglia). Spesso costituisce un’ottima risposta anche in interventi come labbro leporino, autotrapianto di capelli, Alopecia parziale e totale, possono essere validamente affiancati dalla micro pigmentazione. Sempre più chirurghi estetici credono nella complementarietà che esiste tra chirurgia estetica e micro pigmentazione paramedicale.

Cos’è la Micropigmentazione?

La micro pigmentazione, conosciuta anche come trucco permanente o semipermanente, è una specialità estetica che prevede l’introduzione nella cute, per mezzo di applicatori appositamente studiati, di pigmenti specifici al fine di modificare, correggere, abbellire ed equilibrare determinati tratti del viso o del corpo. La micro pigmentazione è certamente una forma di tatuaggio, ma grazie al differente processo produttivo dei pigmenti e alla differente profondità di applicazione degli stessi, il disegno eseguito permane per un periodo di tempo limitato.

Quali sono i trattamenti possibili nella micropigmentazione?

1) – micro pigmentazione estetica (fino a oggi conosciuta come trucco semipermanente o permanente), utilizzata per modificare e ridefinire la forma di sopracciglia, occhi e labbra.

2) – micro pigmentazione correttiva, impiegata per realizzare correzioni di forme scorrette e colori errati.

3) – micro pigmentazione ricostruttiva, applicata per eseguire il camouflage di cicatrici e vitiligine, per pigmentare il cuoio capelluto in caso di alopecia o calvizie e per ricostruire l’areola mammaria in seguito a interventi chirurgici.

La Micropigmentazione è dolorosa?

Il dolore è un fattore assolutamente soggettivo e individuale. Tuttavia, l’impiego di prodotti e attrezzature all’avanguardia da parte di personale qualificato riduce questa sensazione a un lievissimo fastidio, che si avverte solo durante la seduta.

Quanto dura un trattamento?

Il trattamento di micro pigmentazione si mantiene in buone condizioni approssimativamente dai 6 ai 18 mesi, a seconda del tipo di pelle, della tecnica applicata, della zona trattata e del pigmento impiegato.

Qual è la differenza tra Micropigmentazione e Tatuaggio?

Il trattamento di micro pigmentazione è per definizione molto simile a un tatuaggio, ma da questo si differenzia per durata, tipologia di pigmento utilizzato, profondità di deposito del colore e attrezzatura impiegata.

DURATA: da 6 a 18 mesi. Il pigmento viene eliminato grazie al naturale processo di rigenerazione cutanea.

TIPOLOGIA di PIGMENTO: diverso dal pigmento utilizzato per il tatuaggio, per composizione chimica.

PROFONDITA‘ di deposito del COLORE: strato superficiale del derma. Questo consente che, a seguito della naturale rigenerazione cutanea, il pigmento venga totalmente eliminato in circa due anni (fattore soggettivo), anche se non è garantita una totale e omogenea scomparsa del colore.

ATTREZZATURA impiegata: nella micro pigmentazione sono utilizzati accessori sterili e monouso, che quindi non necessitano di sterilizzazione in autoclave come nel caso degli accessori normalmente impiegati nel tatuaggio.

La Micropigmentazione è sicura?

La micro pigmentazione è sicura sia per l’operatore e sia per il cliente, perché tutti gli strumenti utilizzati per la realizzazione del trattamento sono rigorosamente sterili e monouso.

campo di applicazione:

micropigmentazione sopracciglia:

Uno dei campi di applicazione della micropigmentazione è quello delle sopracciglia. Sono sempre più le donne che si rivolgono a questo nuovo strumento per risolvere problematiche o inestetismi vari legati alla proprie sopracciglia.

È possibile oggi andare a ricostruire l’arcata sopraccigliare con tecniche di trucco permanente in grado di garantire effetti del tutto naturali, mettendo in massimo risalto lo sguardo così da renderlo più profondo.

micropigmentazione sopracciglia

A seconda dello strumento che si utilizza per portare a termine il trattamento si parla di micropigmentazione o di microblading: quest’ultimo è uno dei rimedi più richiesti e prevede l’uso di lame che generano piccole incisioni nelle quali viene inserito il pigmento.

campo di applicazione:

micropigmentazione capelli

Ma la micropigmentazione non è un qualcosa di riferito soltanto all’universo femminile; anche gli uomini possono oggi contare su trattamenti efficaci per migliorare il proprio aspetto e limitare difetti ed inestetismi. Un esempio concreto è dato dalla micropigmentazione dei capelli, che in termine tecnico prende il nome di tricopigmentazione. A cosa si fa riferimento?

micropigmentazione capelli

Ad un trattamento molto simile al trucco permanente che consiste nell’andare a inserire pigmenti di colore nel cuoio capelluto andando quindi a ridisegnare i capelli mancanti. Un modo nuovo e assolutamente efficace per ovviare alla problematica della calvizie o della perdita dei capelli in generale che affligge milioni di uomini.

La micropigmentazione dei capelli è oggi richiesta per i risultati naturali che può offrire: come il trucco semipermanente tende a restare per qualche mese andando poi a scomparire gradualmente senza problemi per l’organismo.

campo di applicazione

micropigmentazione vitiligine

Con lo stesso concetto la micropigmentazione può essere applicata anche per trattare tutti i casi di vitiligine. Prima di tutto è bene spiegare di cosa si sta parlando: la vitiligine è una patologia della pelle che causa quelle macchie bianche non certamente gradevoli da vedere. La causa di questo disturbo può essere la mancata attivazione delle cellule responsabili della pigmentazione del la pelle.

micropigmentazione vitiligine

In sostanza viene a mancare la melanina, sostanza che fornisce alla pelle il suo colore peculiare. Oggi per trattare la vitiligine si può fare affidamento a trattamenti di micropigmentazione tramite i quali si va a disegnare sulle chiazze il colorito originario della pelle. Una sorta di camouflage per mascherare le chiazze bianche andando quindi a coprirle in modo proficuo.

campo di applicazione

micropigmentazione labbra

Tra le zone più richieste per trattamenti di micropigmentazione ci sono la bocca e il contorno labbra. Avere labbra carnose e di un colorito acceso è il sogno di ogni donna che oggi può essere esaudito grazie a tecniche di micropigmentazione.

micropigmentazione labbra

Grazie a tale approccio le labbra assumono un contorno più definito, carnoso, simmetrico per lungo tempo. Viene a cadere quindi la necessità di ritoccare con frequenza costante make up e trucchi vari in quanto dopo un po’ di tempo i pigmenti di colore utilizzati andranno ad essere riassorbiti dalla pelle.

CENTRI in ITALIA

in quale CITTA’ italiana vuoi effettuare la MICROPIGMENTAZIONE?

con quale Professionista in Italia? clicca sull’immagine sottostante

micropigmentazione