trucco-permanente-labbra

trucco-permanente-labbra

Labbra turgide, morbide, vellutate sono solo alcuni aggettivi utilizzati per enfatizzare il potere seducente della bocca, definita in diversi sondaggi la parte più erotica del viso.

Rappresentando un elemento così decisivo, la bocca richiede attenzioni particolari nella cura e soprattutto nel trucco permanente dove il rischio di involgarire le labbra con un contorno innaturale è sempre in agguato. Un colore inadeguato, un eccessivo ingrandimento della rima labiale, un contorno labbra troppo evidente, renderebbero volgari addirittura Le Madonne del Michelangelo. Se truccare una bocca rappresenta una difficoltà obiettiva per il make-up in cui i prodotti utilizzati vengono depositati sulla superficie delle labbra, ancora più difficile lo è per il trucco permanente dove i pigmenti vengono introdotti nella pelle. Questa differenza diventa fondamentale quando l’obiettivo del trucco in genere è quello di barare, ingannare, illudere l’occhio di un osservatore e fargli sembrare ciò che realmente non è. Un errore comune nel mondo del trucco permanente è quello di confondere questa pratica con il make-up giornaliero, cercando di raggiungere effetti cromatici e strutturali eccessivamente stravolgenti. Ingrandire smisuratamente una bocca, riempiendo il nuovo contorno labbra dello stesso colore della mucosa, è lo sbaglio che fanno in molti illudendosi di ottenere un effetto omogeneo e naturale quando invece la riflessione solare mette in luce volumi diversi svelando l’imbroglio mal riuscito. Infatti la rima labiale non è altro che l’unione di due tessuti di diversa origine, epidermide e mucosa, che incontrandosi generano una sporgenza anatomica che viene illuminata in maniera evidente rispetto alla zona sovrastante nella quale erroneamente si decide di tracciare il nuovo contorno.

Il trucco permanente alle labbra

mira principalmente a definire il contorno, ad uniformare cromaticamente la mucosa, a correggere le asimmetrie della bocca e creare effetti ottici di aumento volume delle labbra stesse. Tutto questo ci permette di comprendere quanto complessa sia la specializzazione estetica del trucco permanente, dove il “vecchio contorno labbra” lascia il posto a tecniche evolute come effetti luminosi, ombreggiature, chiaroscuri, spostando l’attenzione dell’operatore verso un realismo visagistico davvero naturale. Se fino a qualche tempo fa la bocca più ammirata e richiesta era quella carnosa, “polposa”, suscitando il rifiuto degli operatori più seri, fortunatamente oggi il trucco permanente predilige un contorno labbra discreto, appena percettibile, puntando ad una scelta del colore che tenga conto della tonalità dell’incarnato, della consuetudine al trucco e del linguaggio non verbale delle labbra, della bocca, del volto. Un trucco permanente degno di nota è quello che passa inosservato, ma non prescinde dalla naturale bellezza di una bocca dal contorno labbra perfetto. Le labbra sono il punto di maggior fascino del viso. Sia che ridano, sorridano o siano imbronciate, non passano mai inosservate. Sempre in movimento, sempre in primo piano, catturano gli sguardi e parlano di te. Espressive e sensuali, affascinano e seducono, trascinando l’attenzione all’interno dei loro segreti. Labbra ben disegnate, morbide e piene esaltano la tua bellezza più di qualunque altro tratto del viso, regalandoti fiducia in te stessa. Oggi creare le labbra che desideri non potrebbe essere più facile e sicuro.

con il trucco permanente alle labbra si può:

– Ristrutturare il disegno delle labbra.
– Elevare il colore della stessa mucosa totalmente o parzialmente.
– Correggere asimmetrie.

con tecniche avanzate di trucco permanente alle labbra si ottengono

– Effetti di illuminazione e correzione ottica delle rughe del labbro superiore.
– Aumentarne per effetto ottico il volume, utilizzando tecniche di chiaro-scuri, che nei trattamenti sugli uomini risultano impercettibili.

Accorgimenti pre trattamento: una settimana prima di effettuare il trucco permanente alle labbra è opportuno adottare una serie di precauzioni specifiche per prevenire L’ERPES magari consultando il proprio medico.

AnnaMaria Finelli

annamaria finelli

Valentina Tecchio

valentina tecchio

Ylenia Cammereri

ylenia cammereri

Toni Belfatto

toni belfatto